Google+ Followers

venerdì 23 maggio 2014

Gli articoli di "Cavoloverde" - Una giornata a scuola di cucina da Anna Moroni

A scuola di cucina da Anna Moroni

 "ti sei lavata le mani tesoro?"

Scritto da Daniela Perrone

A scuola di cucina da Anna Moroni  (articoli cibo CavoloVerde n.1833) Roma, 19/11/2013 - Entrare in una scuola è sempre sinonimo di un luogo austero dove si va per imparare benché, sedie, blocchi di appunti e penne in bella vista sono di regola gli elementi che caratterizzano questi posti e tutto è anonimo e freddo…..

Non alla scuola di cucina di Anna Moroni dove sono stata ospite per una lezione speciale. L'ambiente che ho trovato era frizzante e colorato dal design moderno con apparecchiature sofisticate e di ultima generazione; l'arancio, il verde pastello, il fucsia, e il bianco si sposavano perfettamente e creavano un mix di colore e calore, poi grandi monitor per poter vedere da ogni angolazione ogni singola ricetta e lei, Anna, simpatica come sempre, anzi, ancor di più perché non stressata dalle dirette e dai tempi televisivi che spesso e volentieri limitano la creatività e la naturalezza.

La location è Piazzale Clodio a Roma ad un passo da viale Mazzini dove ha sede la Rai. Sono stata accolta dal sua figlia Paola, bellissima e sorridente e poi è apparsa lei, Anna, minuta, vestita di bianco e con un grande sorriso, la cosa che ho trovato divertente è stata la sua affermazione che lei e la figlia mi seguono sempre sulla mia pagina facebook e alla sua affermazione " ti sei fatta una foto con Heinz Beck beh, adesso la facciamo anche una io e te" mi sono sentita divertita e lusingata, il che dimostra però quanto sia una donna fuori dagli schemi.

Vederla dal vivo mi ha fatto un effetto curioso perché tutto sembra fuorché una nonna di 74 anni, così vitale e giovanile sia nei modi che nell'aspetto ed entrando nel vivo della lezione me ne sono accorta in toto, tanti giovani allegri e con la voglia di imparare seguivano passo passo le sue indicazioni.

Nella lezione a cui ho assistito si è cucinato molto e tutti si sono dati un gran da fare; chi preparava la pastella per la frittura vegetale, chi impastava gli ingredienti per i passatelli, chi mescolava il riso acquerello (di nuovo lui… lo ricorderete menzionato nel mio articolo sulla lezione di cioccolata tenuta da Biasetto, il riso che piace tanto a Heinz Beck) chi rosolava le verdurine, chi cuoceva il pollo e chi preparava i bignè, insomma una cucina al lavoro con uno staff d'eccezione, e tutti erano allegri e sorridenti coi calici in mano in quanto tra una ricetta e l'altra Paola offriva ottimi calici di vino, poi tutti all'assaggio….

E più che assaggio si è mangiato proprio, perché le porzioni erano generose ( di solito ai corsi di cucina o si mangia poco o non si mangia perché molti sono solo teorici) e tra una forchettata e l'altra, proprio come in una grande famiglia, ci si è confrontati, si è chiacchierato e gustato le pietanze insegnate da Anna e riprodotte dai suoi allievi entusiasti.

Una serata conclusa con dell'ottimo limoncello fatto in casa da Anna, veramente delizioso. Sicuramente una scuola in cui si apprende con la carica giusta e l'allegria necessaria affinché tutto entri in testa nel modo più facile e comprensivo, senza usare termini troppo tecnici anche perché alla richiesta di Anna di aspettar che il risotto "cantasse" qualcuno ha strabuzzato gli occhi aspettandosi forse che dalla pentola uscisse un'aria di Puccini o un brano di Lady Gaga...

Uscita dalla scuola ho subito telefonato a mia madre per raccontarle la serata, tanta cordialità e affetto mi avevano fatto pensare a lei…
Nell'attesa della prossima lezione a cui assisterò, avente come ospite speciale Sergio Barzetti o Mister Alloro, come ormai lo chiamano tutti, la Mariposa vi saluta, ringrazia per l'attenzione e vi ricorda... "ti sei lavata le mani tesoro?" come direbbe Anna Moroni, simpatica al punto da mettere questa frase perfino sul volantino pubblicitario della sua scuola.

Anna Moroni Scuola di Cucina
Piazzale Clodio, 32
tel 06.83085145
cell. 3271294802
email info@annamoroni.it




http://www.cavoloverde.it/public/articoli/personaggi/dettaglio_articolo.asp?id=1833

Nessun commento:

Posta un commento